Metodologia CLIL - Content Language Integrated Learning

Nella nota no. 35, pubblicata dal MIUR il 7 gennaio 2016, si definisce la formazione degli insegnanti “obbligatoria, permanente, strutturale”. La legge 107/20015, nota come la buona scuola, ha stanziato fondi importanti per il miglioramento dell’offerta didattica, sia a livello di progetti che a livello di formazione permanente dei docenti. Il CLIL , ovvero la realizzazione di progetti in grado di coniugare “contenuto” e “lingua straniera veicolare”sono il primo degli obiettivi della “Buona Scuola” , ovvero dei presidi di miglioramento previsti a livello nazionale per le scuole del ciclo primario e secondario. In questa ottica si collocano i bandi ministeriali “Eccellenza CLIL”, “E-clil” e “Reading on for CLIL”, con cui si sono stanziati (cfr D.M. 435/2015 del 16/06/2015) 1,5 ml di Euro per le scuole partecipanti.

La spinta è quella di generalizzare il CLIL (diventato obbligatorio per Licei e istituti tecnici a partire dall’a.s. 2014/2015) a tutti gli ordini di scuola, con particolare attenzione al ciclo primario nell’ottica del potenziamento dell’apprendimento precoce dell’inglese. Il CLIL e la formazione linguistica occupano uno spazio prioritario tra gli obiettivi definiti dalla legge “La buona Scuola” ,che raccomanda esplicitamente la implementazione di progetti di “soft CLIL” nelle scuole di ogni ordine e grado, tramite la formazione di Team CLIL (che coinvolgono il docente di inglese, il docente di disciplina non linguistica e auspicabilmente un conversatore di madrelingua, anche esterno).

In questa ottica va inoltre letto il piano di formazione permanente nelle scuole, con una particolare valorizzazione dei progetti di formazione-azione (ovvero una visione inclusiva e interattiva della formazione) dei docenti del ciclo primario e secondario, nonché la valorizzazione del lavoro delle reti di scuole, (già istituite dal DM 821/2013 e dal DD 89/2013) finalizzate all’implementazione di progetti di ampio respiro dedicati allo sviluppo della metodologia CLIL e delle abilità negli ambiti linguistico, multimediale, di cittadinanza globale etc. CLIL – Content and Language Integrated Learning apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare. La Legge di Riforma della Scuola Secondaria di secondo grado avviata nel 2010 ha introdotto l’insegnamento in lingua veicolare anche negli ordinamenti scolastici italiani. Questa metodologia si sta diffondendo in Europa poiché la competenza linguistica in lingua straniera è ritenuta una dimensione chiave per il miglioramento dei curricoli scolastici. Il Corso si propone di fornire una formazione metodologico-didattica in ambito CLIL e si rivolge a tutti i docenti di discipline non linguistiche interessati nell’attuazione di programmi di istruzione attraverso una lingua straniera.

La Legge di Riforma della Scuola Secondaria di secondo grado avviata nel 2010 ha introdotto l’insegnamento in lingua veicolare anche negli ordinamenti scolastici italiani. Questa metodologia si sta diffondendo in Europa poiché la competenza linguistica in lingua straniera è ritenuta una dimensione chiave per il miglioramento dei curricoli scolastici. Il Corso si propone di fornire una formazione metodologico-didattica in ambito CLIL e si rivolge a tutti i docenti di discipline non linguistiche interessati nell’attuazione di programmi di istruzione attraverso una lingua straniera.

VANTAGGI PER IL DOCENTE

  • Ai docenti consente di ottenere punti ai fini dell’avanzamento nelle graduatorie scolastiche, in particolar modo ai docenti delle graduatorie d’Istituto di II e III fascia.
  • Possibilità di ottenere, da parte dell’Amministrazione Pubblica e Privata, il riconoscimento dell’esonero dal servizio, con PERMESSI per diritto allo studio di 150 ore annuali, nei limiti previsti dalla normativa vigente.
  • Graduatorie scolastiche
  • Concorsi pubblici
  • Partecipazione a bandi, progetti, ecc.
  • Aggiornamento professionale

TITOLI DI ACCESSO

PIANO DI STUDI

  • Laurea o diploma di laurea nelle seguenti aree disciplinari:
    • umanistica
    • sociologica
    • psicologica
    • educativa
    • scientifica
    • giuridica
    • economica
    Il Corso è rivolto anche a Insegnanti, Docenti, Precari e Capi d’Istituto.

• Quadro Storico
• Normativa CLIL
• Obiettivi – Finalità – Benefici
• Metodologia
• Le Competenze
• Lingue Veicolari
• Profilo dell’Insegnante e dello Studente
• Materiali Didattici
• E_CLIL
• Esame Finale

Richiedi informazioni!