Autore: Elisa Stefania
Pubblicato il: 19 Dicembre 2023
Condividi

Con il termine coding, la cui traduzione dall’inglese è, letteralmente, programmazione, ci si riferisce alla programmazione informatica, dunque all’ideazione e allo sviluppo di software.

Programmare significa dare istruzioni a un esecutore che non ha un’intelligenza propria, ovvero scrivere (o compilare) le righe di codice contenenti le istruzioni da fornire a un qualsiasi oggetto smart (cioè programmabile): PC, tablet, smartphone eccetera.


Grazie per dedicarci il tuo tempo! Se vuoi, lascia un like sulla pagina Facebook o segui il nostro profilo Instagram!


 

Dunque si può intendere il coding come una nuova lingua, che consente di “dialogare” con un oggetto smart al fine di dargli, in modo semplice, dei compiti e dei comandi.

Il coding è una metodologia trasversale della cultura digitale, un metodo didattico adatto a discipline sia scientifiche sia umanistiche che consente di apprendere a usare in modo critico la tecnologia e la rete. È un metodo basato principalmente sul problem solving e ha l’obiettivo di stimolare lo sviluppo del cosiddetto pensiero computazionale.

Il pensiero computazionale

Questo concetto fu introdotto nel 1980 da Seymour Papert in Mindstorms. In seguito Jeanette Wing, in un articolo del 2006, lo definì come “il processo necessario per la formulazione e soluzione di problemi in forme comprensibili da agenti in grado di processare informazioni”. In pratica una quarta abilità di base insieme a leggere, scrivere e contare, un processo logico creativo che utilizziamo nella vita quotidiana e permette di scomporre un problema complesso in diverse parti, per affrontarlo, più facilmente, un pezzettino alla volta, seguendo metodi e strumenti specifici scelti in base a una strategia pianificata. Imparare a farne un uso consapevole ci consente di affrontare le situazioni in maniera analitica pianificando una strategia d'azione.

Coding come strumento didattico

Il coding può essere utilizzato in aula come attività trasversale a tutte le discipline. Questo perché, se utilizzato come strumento didattico, non richiede competenze informatiche specifiche, ma consente di esemplificare concetti, descrivere procedure per risolvere problemi e trovarne le soluzioni.

Se utilizzato come strumento didattico, il coding consente di sviluppare:

creatività: è possibile creare tutto ciò che si riesce a immaginare;

problem solving: si acquisisce la capacità di risolvere problemi via via sempre più difficili grazie allo sviluppo del pensiero computazionale;

lavoro di squadra: le piattaforme di coding permettono di lavorare in gruppo e sviluppare progetti in comune.

Accademia, tra le certificazioni informatiche rivolte al personale docente, offre il corso Coding, della durata di 200 ore, completamente online, valevole 0,50 punti.

Leggi l'informativa sul corso Coding e contatta il nostro team per qualsiasi chiarimento!

I Nostri Corsi

Offriamo le certificazioni più adatte alle tue esigenze formative: potrai aumentare il tuo punteggio in graduatoria o partecipare ai concorsi pubblici.

Docenti

I corsi, riconosciuti dal MIM, validi per completare la tua formazione e incrementare i tuoi punteggi. Scopri le digital skill Accademia e guadagna fino a 14 punti

ATA

I corsi adatti per ogni profilo ATA e validi per aumentare le tue probabilità di convocazione. Scopri le competenze da acquisire e guadagna fino a 1.60 punti

Chi siamo

Accademia eroga corsi e certificazioni Salvemini.

Scuola paritaria accreditata dal Ministero dell’Istruzione per la formazione della scuola (Dir. 170/2016), presente sulla piattaforma Sofia del Ministero dell'Istruzione.
chi siamo
Nuova Formamentis s.r.l.s. - © 2020 WebAccademia Cookie Policy - Privacy Policy
T + 39 351 8009514
ORARI SEGRETERIA 9/13 - 15/18
envelopecrossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram